Lo spettacolo della marea rosanero

La carica dei 300 è pronta a ripartire

Dopo la pausa estiva la grande famiglia dei Diavoli si è ritrovata per una grande serata di festa, come non succedeva da anni nella bella cornice verde dell’area feste di Brugherio, per l’occasione diventata una grande e festosa macchia rosa e nero.

Il primo saluto è del padrone di casa, il presidente Alessandro Degli Agosti: “Questa sera diamo il via alla nostra 30esima stagione a Brugherio e vi parleremo di progetti sempre più ambiziosi, rivivendo le emozioni di una realtà bella, seria, solida e desiderosa di fare bene come la nostra. Successi e risultati incredibili che non sono un caso ma sono il frutto della passione e della professionalità di tutte le persone che ci lavorano e dalla capacità di programmazione del direttivo. Ogni anno sempre più, sempre meglio. L’avvio non è stato semplice ma noi continueremo a lavorare con entusiasmo e a metterci l’impegno e la passione di sempre, così come invariato resta il nostro investimento sul territorio. Sono sicuro che sarà un’altra straordinaria stagione”.

 

Accanto al presidente c'era  il sindaco Roberto Assi, prima volta per lui nel bagno di folla rosanero:

 “Ringrazio molto per l’invito. Prima di salire sul palco mi sono chiesto cosa potessi dire soprattutto a voi giovani e la risposta è stata semplice. Siete qui non solo per praticare uno sport, siete qui per diventare grandi e imparare cosa vogliono dire sacrificio e disciplina. I successi infatti sono semplicemente il frutto del vostro lavoro e del vostro impegno. Auguro a tutti voi una bella stagione e di trovare nella vostra vita qualcosa per cui valga la pena spendersi”.

 

 

Sul palco sono sfilati i protagonisti della nuova stagione in Serie A, la quinta dei Diavoli Rosa, ed uno alla volta si sono raccontati e presentati al grande pubblico. 

C’è chi fa ritorno a casa, come lo schiacciatore Matteo Meschiari ed il centrale Mirco Compagnoni, chi vive la promozione dal giovanile alla prima squadra come i centrali Edoardo Mancini e Michele Viganò, gli schiacciatori Alessandro Chinello, Nicolò Garello e Luca Romano, il palleggiatore Simone Prada, chi è nuovo del mondo Diavoli come l’opposto bulgaro Iliyan Prespov ed il centrale Daniele Mellano e chi invece già l’anno scorso ha conquistato la fiducia e l’affetto di tutto il popolo rosanero come il palleggiatore Giacomo Selleri, che questo’ anno avrà il grande compito di gestire la squadra, gli schiacciatori Tommaso Ichino, Luca Consonni e Daniele Carpita ed il libero Andrea Marini.

Il tutto per dare vita alla rosa più giovane di tutta la serie A, una rosa composta da 13 giocatori su 15 made in Diavoli Rosa, con una media di 18 anni. 

Le novità non si limitano alla squadra, rivoluzionato anche lo staff tecnico con coach Davide Delmati che si presenta al grande pubblico Diavoli e che subito lancia la stagione: 

“Le prime impressioni sono certamente positive, ho trovato un gruppo di ragazzi in gamba e che sanno trasmettere a pieno quei valori che i Diavoli portano in palestra. Mi hanno raccontato di un palazzetto sempre pieno e caloroso, un campo difficile per gli avversari. Mi aspetto di ritrovarlo così già dalla prima di campionato- 15 ottobre ore 18.00 vs Bologna, ndr- perchè il nostro obiettivo è quello di vincere e da subito”. 

 

Coach Delmati sarà affiancato da Massimo Piazza nel ruolo di 2° allenatore e da Alessandro Frattini che, smettendo i panni del giocatore, si cala nel nuovo ed avvincente ruolo di Team Manager.

 

A lavorare in sinergia il resto dello staff composto da Marco Donnarumma Scoutman, Matteo De Berardinis assistente allenatore, Andrea Delvecchio preparatore atletico, Mirko Vimercati massaggiatore, Alessio Genovese Osteopata, Davide Negrini e Francesco Bielli assistenti preparatori, Paola Monaco Ufficio Stampa.

 

Altro momento importante della serata è stato il passaggio del testimone dal vecchio al nuovo capitano. È tornato a salutarci l’ex capitano rosanero Andrea Innocenzi che quest’anno vestirà la maglia dell’Allianz Milano in Superlega. Emozionato ha così annunciato il nuovo capitano della Gamma Chimica Brugherio, lo schiacciatore Matteo Meschiari. 

Leadership ed entusiasmo fanno di lui il capitano perfetto. Queste le dichiarazioni di Meschiari nel nuovo ruolo di capitano: “Sono onorato di essere stato scelto come capitano, è una responsabilità ma anche una grande orgoglio. Ce la metterò tutta con la consapevolezza e la fortuna di essere in una bella squadra dove potrebbe esserci più di un capitano”.

 

Per concludere in bellezza, la presentazione della divisa da gara della Serie A3 stagione 2023/24: una grafica giovane, come giovane è la  squadra, fedele ai colori, rosa e nero, una conferma d’amore dei Diavoli Rosa verso la loro città, Brugherio. 

 

 

La serata è continuata all’insegna di una nuova avvincente sfida, la presentazione della collaborazione con Novate Volley che riguarderà la serie B2 femminile e la condivisione di staff per alcuni campionati giovanili.

A fare gli onori di casa il Direttore Tecnico e Generale dei Diavoli Rosa, Danilo Durand, il direttore sportivo Simona Maturo e la Presidentessa di Novate, Isabella Boscarato.

 

Tutti e tre hanno confermato l’intento comune di fare bene e di unire le forze affinché questa collaborazione sia all’altezza delle aspettative. Brugherio avrà quindi anche una prima squadra femminile che da gennaio disputerà le gare casalinghe al PalaKennedy.

Arrivano quindi sul palco le protagoniste della Serie B2 Femminile, una squadra pensata e formata per regalarci grandi emozioni in questa stagione.

 

Il capitano Ylenia Migliorin, il vice capitano e palleggiatrice Gloria Trabucchi, la sua vice Alexia Munaro, le centrali Camilla Panza, Greta Zaniboni, Giulia Mandati, Beatrice Venegoni, i due liberi Claudia Piroli e Giada Natale, le schiacciatrici Chiara Scandella, Alicia Cabrera, Ginevra Levis, Alice Rosina e l’opposto Giulia Mazzi.

Lo staff tecnico composto da Enzo Cannone, 1° allenatore, Matteo De Berardinis 2° allenatore, Giacomo Rigoni 3° allenatore, Team Manager Mirella Ferrante, Fisioterapista Alessandro Mariani, osteopata Alberto Sesana, scoutman Paolo Gabrielli.

La serata prosegue con la celebrazione di una storia nota e vincente.  La collaborazione Diavoli Rosa- Powervolley Milano. Un legame che si rafforza e cresce sempre più così come dichiarato da Danilo Durand, Fabio Lini, DS di Powervolley Milano, e Vanni Benenti, DS del settore giovanile Diavoli- Power.

E poi era impensabile non celebrare la passata stagione, superlativa!

12 podi stagionali! 

Campioni territoriali under 15, under 17 e under 19, argento territoriale under 13 3x3 e 6x, campioni regionali under 17 e under 13 3x3, argento regionale under 19, under 15 e under 13 6x6. E poi ancora…. 6° posto nazionale under 15, 5° posto nazionale under 19, 2° posto Nazionale Under 20 Junior League e dulcis in fundo Campioni d’Italia Under 17, per il terzo anno consecutivo, come noi solo Trento nella storia della pallavolo giovanile italiana.

Emozionante è stato il ricordo del terzo scudetto under 17 rivissuto nelle video celebrativo e nel ricordo di tutti i protagonisti di questo sesto tricolore per i Diavoli Rosa. 

 

Ad intervenire per congratularsi il Presidente del Comitato Territoriale Massimo Sala, un volto ed una voce sempre al fianco della nostra società e che nemmeno in questa occasione si è risparmiato ribadendo il suo augurio, così come il nostro, di vedere realizzata la “casa dei Diavoli Rosa”, un progetto, un palazzetto che da oltre 10 anni si è perso nei meandri della burocrazia e della politica. 

 

Con ritmo incalzante, la serata prosegue presentando il carosello delle giovanili: Minivolley maschile e femminile, 2 under 12 maschili e  2 under 12 femminili,  2 under 13 maschili e  2 under 13 femminili, 2 under 14 femminili, 4 under 15 maschili, 2 under 16 femminili, 4 under 17 maschili, 2 under 18 femminili, 2 under 19 maschili. 300 atleti, 26 squadre, 30 campionati da disputare.

Sono ben 22 gli allenatori che completano lo staff tecnico del settore giovanile dei Diavoli RosaMoreno Traviglia, Gianluca Cavaglieri, Gianluca Marchini, Angelo Gritti, Francesco Quaglino, Matteo Zanelli, Marco Donnarumma, Massimo Piazza, Ingrid Bonfanti, Alexandra Virtopeanu, Claudia Piroli, Matteo De Berardinis, Maria Flavia Maggia, Alessandro Frattini, Marta Grandis, Luca Maratea, Giacomo Rigoni, Andrea Zangari, Alice Beggiolin, gli assistenti allenatori Riccardo Albrizio e Alessandro Pedretti.

Ad affiancarli uno staff dirigenziale di primo ordine composto da: Mauro Piazza, Francesca D’Alessandro, Ambra Scianamè, Massimo Tanzini, Stefania Robustelli, Vito Savino, Roberto Brioschi, Gabriele Morandini, Ettore De Berardinis, Emiliano Pandolfi. Senza contare tutti gli assistenti, i refertisti e gli innumerevoli volontari (oltre 100).

 

La serata si è conclusa con il capitolo Diavoli fucina di talenti!

 

Partiamo col campione d’Europa Nicolò Garello, e per ben due volte nella stessa stagione anche Campione d’Itala prima con la maglia Diavoli e poi con la maglia della Lombardia insieme a Luca Roma e Tommaso Corti, vincitori del Trofeo delle Regioni. 

Lunga lunghissima l’estate azzurra di Giacomo Selleri e Daniele Carpita, prima vice campioni agli Eyof e poi artefici di un sesto posto ai campionati mondiali under 19.

E poi ancora, 8 su 13 gli atleti Diavoli Rosa a far parte delle Selezioni territoriali di Milano Monza Lecco guidate dal Selezionatore Vanni Benenti, dai vice Gianluca Cavaglieri e Angelo Gritti, con la dirigente Ingrid Bonfanti e la consigliera Simona Maturo.

A far parte della selezione sono stati: Edoardo Maino, Alessandro Zanchi, Andrea Oneta, Simone Specchio, Simone Sala, Tommaso Corti, Pietro Bevilacqua, Giacomo Cattaneo. 2° posto per loro al Trofeo dei Territori.

Nel red team invece: Emanuele Piazza, Lorenzo Addrizzi, Matteo Bigioni, Paolo Barone, Gabriele Sala e Gabriele Natale.

Tanti inoltre i riconoscimenti personali ai nostri ragazzi

 

Simone Prada, miglior palleggiatore d’Italia Under 17

Alessandro Zanchi, miglior schiacciatore al Trofeo dei Territori

Pietro Bevilacqua, miglior palleggiatore al Trofeo dei Territori

Simone Sala, miglior opposto al Trofeo dei Territori

Tommaso Corti, miglior libero al Trofeo dei Territori

 

s_664_400_16777215_00_images_foto_finale_presentazione.png

 

You have no rights to post comments ##