Via vai nonostante la quarantena: arrestata spacciatrice

Tutto è nato da quel fitto via vai di persone, malgrado la quarantena. Un particolare che ha insospettito i carabinieri che ne hanno scoperto il motivo: si trattava di clienti di una spacciatrice.

I carabinieri della Stazione di Brugherio, durante i controlli per l’attuazione delle prescrizioni imposte dai vari decreti del Governo, hanno arrestato  in flagranza per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti P.L., cinquantenne italiana, residente a Brugherio. I Carabinieri avevano notato uno strano flusso di persone che, con cadenza regolare e senza un apparente motivo che giustificasse  l’uscita dalla propria abitazione, transitavano a piedi in alcune aree della periferia della città. I successivi  accertamenti su alcuni di questi passanti ha permesso ai militari di Brugherio di individuare, in flagranza, e poi bloccare la spacciatrice. La donna, senza precedenti specifici, aveva messo in piedi una rete di spaccio caratterizzata sia da consegne al domicilio degli assuntori sia con ritiro da “asporto”, occultando le dosi in appositi scomparti ricavati da oggetti presenti in strada (cassette postali, contatoti elettrici) che poi comunicava ai “clienti”.
La donna, trovata in possesso di più di mezzo chilo di stupefacente, tra marijuana e hashish, è stata quindi tratta in arresto: gli assuntori presenti sono stati sanzionati amministrativamente per il non giustificato motivo per cui avevano lasciato il domicilio.

s_664_400_16777215_00_images_274b3886-11ec-4062-ae90-27b0c63c2273.png

You have no rights to post comments ##