Partono i centri estivi comunali

I centri estivi comunali, forse mai attesi come quest'anno, sono pronti a partire

L'edizione 2020 si snoderà per sei settimane consecutive, da lunedì 29 giugno a venerdì 7 agosto e sarà gestita dall'associazione Airone, la stessa che aveva curato i centri estivi del 2019. Tre le sedi scelte quest'anno: la scuola Grimm di San Damiano  e la scuola Rodari per i bambini dai 3 ai 5 anni e la scuola Manzoni per elementari e medie. Complessivamente saranno a disposizione degli utenti 60 posti per la fascia 3 - 5 anni, 63 per le elementari e 20 per le medie. Sul fronte costi l'Amministrazione comunale aveva messo le mani avanti rimarcando come, per poter soddisfare le normative in materia di sicurezza, sarebbero inevitabilmente aumentati ma "abbiamo lavorato tanto per fare in modo che si riuscisse a mantenere il più possibile un costo accessibile alle famiglie", ha sottolineato il sindaco Marco Troiano. E così sarà a carico del Comune il costo della mensa e una quota del costo totale. "Sarà anche nostra cura fornire le mascherine ai ragazzi, senza che le debbano comprare le famiglie", ha aggiunto il sindaco. I costi quindi saranno di 100 euro a settimana per l'infanzia e di 95 euro a settimana per elementari e medie; per la fascia di reddito con l’ISEE più basso le tariffe scendono a 70 euro per l’infanzia e 65 euro per elementari e medie.

Le iscrizioni si aprono da sabato 20 giugno:  sul sito del Comune, nello speciale dedicato ai centri estivi, sono presenti  tutte le informazioni.

brugherio_comune.jpg

 

You have no rights to post comments ##