Ladro d'auto arrestato dopo inseguimento

Arrestato al termine di un inseguimento rocambolesco iniziato in auto e poi proseguito a piedi 

Tuto è iniziato mercoledì alle 15 quando una pattuglia della Polizia Locale di Brugherio, mentre effettuava un posto di controllo in via Torazza, ha intimato l'alt ad un'autovettura Toyota. Il conducente, però, anziché fermarsi ha accelerato proseguendo la marcia in direzione Monza.

E' iniziato così  un inseguimento lungo  via Lodigiana, Casecca, Talamoni. Nel tentativo di sfuggire alla pattuglia con sirena e lampeggiante azionati, il conducente, svoltando in via Tina Magni, è salito  sul marciapiede, urtando un muretto e un palo con della segnaletica. A quel punto ha imboccato nuovamente via Talamoni, via Casecca e via Lodigiana dove, dopo aver speronato l'auto di servizio, che era riuscita ad affiancarlo, il conducente si è dato alla fuga a piedi. Ma ben presto è stato bloccato dalla pattuglia  in via Moia, con ausilio di altro agente intervenuto.

Il veicolo è risultato essere stato rubato a Milano tra le 13 e le  13.30 di ieri

Il conducente, un 25enne di origini ucraine e senza fissa dimora, è stato trovato in possesso di attrezzatura elettronica atta a eludere i sistemi di sicurezza per le auto, e arrestato per ricettazione, danneggiamento, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, inosservanza delle norme sugli stranieri

E'  stato tenuto in custodia nelle camere di sicurezza del Comando di Polizia Locale, piantonato dagli  agenti per tutta la notte, ed in mattinata è stato condotto per il processo per  direttissima in Tribunale a Monza: il giudice ha convalidato l'arresto e il sequestro, condannandolo a un anno di  reclusione e 400 euro di multa, disponendo però la sospensione della pena. 

Il 25enne è risultato già precedentemente denunciato per reati specifici e con una espulsione in atto.

s_664_400_16777215_00_images_b960195a-aa12-4e1b-9dc7-7e4ca2803a67.png

You have no rights to post comments ##