Controlli sulla qualità dell'aria dopo l'incendio

Una notte agitata a Brugherio a causa del devastante incendio che ha distrutto la Magni Plast. E ora l'attenzione è riservata alla qualità dell'aria con l'Arpa che ha installato una serie di centraline

Il rogo, visibile a chilometri di distanza malgrado il buio, è divampato intorno alle 22 in via Buozzi: a prendere fuoco è stato il capannone adibito alla produzione di resine della ditta Magni Plast. Un incendio devastante che ha richiamato in città decine di mezzi del Vigili del fuoco di Monza, Vimercate, Sesto san Giovanni, Bovisio Masciago e Carate, oltre al carro schiuma e l'Nbcr,  per un intervento lungo e impegnativo perché le fiamme hanno interessato una superficie di 7mila metri quadrati di attività produttiva. Fortunatamente l'incendio non ha causato feriti e le indagini sono in corso per definire le cause del rogo 

s_664_400_16777215_00_images_64e06c83-1693-49fc-adf0-1fe670645ce1.png

Già questa notte, intorno alle 3, sono intervenuti i tecnici dell'Arpa per il necessario monitoraggio della qualità dell'aria post incendio e sono state installate alcune centraline (una nel cortile del Comune) per misurare gli effetti dell'incendio.

s_664_400_16777215_00_images_efe2111c-350d-407f-9d8d-a8d66e220560.png

You have no rights to post comments ##